sabato 22 novembre 2014

Quando il "CostPar e Revenue: due facce della stessa medaglia " per trovare nuovi e vecchi amici.

Ciao a tutti amici e lettori. Vedo che continuate a seguirmi sempre più numeroso, a livello personale mi fa piacere e vorrei offrire il caffè ad ognuno di voi. Il che significherebbe accendere un mutuo  di durata ventennale.
E nemmeno la Caffebay credo sarebbe capace di soddisfarvi uno a uno per quanti siete.
Spero di incontrarvi e non mi tiro indietro a offrirvi 'na tazzulella e cafè ma possibilmente non tutti assieme per dirvi quanto vi voglio bene. 

Il mese di novembre e dicembre è dedicato all'approfondimento forse molto più di altri periodi ed anche i rapporti umani si rafforzano grazie a essi. 

Circa 11 mesi fa in occasione del WHR ho avuto l'immenso onore di conoscere Tina Ingaldi. E se vi interessa sapere cosa è successo allora vi do la chance di leggerlo qui. Però fatelo dopo.

La cosa che mi ha emozionato è stato sentire finalmente una discussione intelligente sul tanto "snobbato" CostPar collegandolo al Revenue in chiave Marketing.

Si trattava di un evento collegato a un corso Superiore di Economia e Management Alberghiero, organizzato dal Centro Studi Manageriali Raffaello Gattuso per l'ADA Campania .

Cercherò di sintetizzare: 


  • Prima giornata.

    I temi affrontati nella giornata di sabato 21/11/2014 sono stati affrontati i diversi indicatori di revenue includendo ai classici indici ,anche il ProPar , NetRevPar e ProPor enfatizzando che si tratta appunto di "indicatori"  e come tali vanno affrontati. Si è passato poi alla spiegazione del CostPar   dividendo la categoria di costi in Costi marginali,  Costi Variabili e Costi fissi.  (Questa differenziazione a 3 mi ha colpito ed in effetti i cosidetti costi marginali sono scissi dai costi variabili per un maggiore impatto diretto sulla camera e l'analisi reputazionale a me molto cara).
    Altro tema caldo della giornata è stata Costruzione dei costi nella tipologia di vendita alberghiera e un confronto dei diversi Obiettivi di marketing .



  • Seconda giornata.

    La più carica e densa ma anche la più animata.  Campagne distributive  e di Vendita e la sensibilizzazione dei diversi reparti alla vendita (in particolare al front-office) hanno scaldato l'animo e l'attenzione dei presenti. Il climax è stato toccato quando si è parlato del Bundle Pricing e dell'uso degli Sconti e riduzioni per la vendita. Mai lasciare nulla a caso.
    Si è entrati nel cuore del Marketing con le regole della 4 P, le 4 C e le 4 E e della "segmentazione" a tribù di consumatori. Per poi concludere in maniera sublime parlando di WEB MARKETING perché il successo di una strategia di vendita è collegata anche all'estetica e alla struttura del proprio sito web e dell'analisi che si può ottenere da esso.

L'evento è stato anche un bel "pretesto" per confrontarsi con esperti del turismo partenopeo, calabrese e siciliano. 

Antonio Manera, Tina Ingaldi e Sabato Colella ( giusto un assaggio).
Selfie d'occasione fatto da Antonio Manera


Arrivederci per un caffè al prossimo evento. E come sempre se mi riconoscete, fermatemi Voi. Ok?

Nessun commento:

Posta un commento