Passa ai contenuti principali

Buonanotte, "Hotel del Futuro"!

Chi si ricorda di Emmett Brown...

Come chi è?  Ragazzi mi fate sentire vecchio. Beh sappiate che Emmett Brown è stato il "DOC" di Ritorno al Futuro.
Devo dirvi cos'è "Ritorno al futuro"? Beh avete 2 opzioni: o usare un bel flusso canalizzatore, un pò di plutonio e una deLorean diciamo che sono cose alla portata di tutti ai giorni d'oggi. Oppure se proprio volete complicarvi la vita potete usare Youtube e Google. Ma consiglio quest'ultima opzione ai più nostalgici e ai pigri e chi ha un computer obsoleto. 

Bene ma non è di "Ritorno al futuro" che voglio parlarvi o di McFly o giù di lì. Ma rimaniamo in tema parlando dell'hotellerie del futuro. Ecco pressapoco quello che succede

CORRE L'ANNO 2050.

Esistono due tipi di alberghi: uno con il receptionist e uno senza. Quello con il receptionist è un hotel di classe e quello senza è, diciamo, alla portata di tutti.

ANNO 2050 L' HOTEL DEL FUTURO CON RECEPTIONIST.

Nella hall molto stile IKEA stagione 2010 mi accoglie un giovane settantenne degli anni '80, ancora con una divisa che ricorda le vecchie giacche di cotone, ma il materiale è ormai diverso e mi da il "Buongiorno".

- Buongiorno a lei. Ho una prenotazione a nome COLELLA.
- Mi dia il Codice QR della prenotazione per favore?
-Ho solo l'alfanumerico non pensavo fosse necessario.
-Capisco signore, ha già effettuato il check-in elettronico?
-Sa io in effetti non ho avuto tempo.
Dopo questa risposta il receptionist squadrandomi con severità aggiunge: - Signore, noi in genere non accettiamo sconosciuti. .... E' stato già nostro ospite? 
- Da voi a Roma mai, ma sono stato nella vostra catena e viaggio spesso. 
-E' stato nella nostra catena, PERFETTO!!! Mi dia la zona e la sua data di nascita.
- A  Chicago, Illinois a fine Marzo e a Ontonagon, Michigan i primi di Aprile, poi sono ritornato in Italia
- Un secondo che controllo nell'archivio Online...... Si lei è stato anche a Mobile, Alabama e in Gran Bretagna lei è stato Nel West End, Hampshire e a Barton-upon-Humber nel Lincolnshire... mi scusi una domanda, ma lei in questi posti sperduti del mondo che ci va a fare?
- Guardi se la vostra catena non avesse assorbito anche i Cottage, I B&B e gli affittacamere, gli alberghi diffusi e le pensioni probabilmente lei a quest'ora non starebbe qui a farmi questa domanda.
- La sua stanza è al primo piano. L'avverto, in questa struttura abbiamo ancora l'ascensore classico quindi lei dovrebbe premere il pulsante per salire al piano, a breve provvederemo a cambiare la pulsantiere con il sistema a scansione della carta magnetica.
- Si grazie. Ma mi dica una cosa, lei accetta pagamenti in BITCOIN?  Sul sito non l'ho visto.

-Non ancora signore, come le dicevo ci teniamo a mantenere lo stile classico. Per questo accettiamo pagamenti in Paypal o come nel suo caso in BEACON. Vede la sua transazione è stata già effettuata anche per i consumi al frigobar. Il listino le verrà trasmesso appena entrato in camera. Per aprire il frigo si ricordi di passare col suo cellulare alla fotocellula in modalità NFC ma lei da viaggiatore esperto non credo avrà problemi.
 Ringrazio e vado in camera. Mentre raggiungo la mia stanza in fondo al corridoio, butto uno sguardo alle camere aperte. Sapete ragazzi ogni volta che viaggio sempre la stessa scena: camere sempre belle, pulite ma questi aggeggi che rimuovono la polvere per terra e delle pseudo tartarughe che lucidano i vetri attaccati con ventose... oddio vi sono sincero, certe volte ho incontrato governanti di una cafonaggine unica ma anche questi "cosi" che si muovono, i letti che ritirano lenzuola e coperte in base al caldo o al freddo, a mio avviso non sono meno cafoni. Non saprei cosa dirvi. 
Appena accendo il cellulare ricevo i diversi messaggi dell'hotel collegati col sistema Bluetooth 9.0. Persino una mappa geolocalizzata dei "ristoranti" suggeriti. Ecco un aspetto del futuro che adoro.  Solo una cosa mi spaventa e non mi sono abituato: quando mi spoglio per fare la doccia dove devo poggiare i miei vestiti senza che parta il sensore di asciugamano sporco?


ANNO 2050 L' HOTEL DEL FUTURO SENZA RECEPTIONIST.

Volete  sapere invece com'è l'albergo senza receptionist? Uguale a quello con receptionist solo che il check-in manuale lo devo fare obbligatoriamente e confermare all'arrivo passando il codice QR entro le ore 23.59. Un distributore mi cala la scheda con durata giornaliera che devo rinnovare ad ogni rientro in albergo ma per lo meno non ho un receptionist che mi fa domande imbarazzanti...

Com'è bello il futuro.

Commenti

  1. "Ehi Doc, dove diavolo siamo?" - "Ragazzo, la domanda esatta è: quando diavolo siamo".

    Adriana ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E in ogni caso la risposta è dentro di te però è sbagliata.... (Quelo). Tu come te lo immagini il futuro?

      Elimina
  2. Risposte
    1. Anche con un filo di "ironia" sulla catena che compra tutto

      Elimina
  3. Semplicemente Meraviglioso Sabato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppo umano Alberto. Tu come lo immagini il futuro del settore?

      Elimina
  4. Sabato complimenti! Ma a te il futuro piace? Io il receptionist lo voglio negli alberghi tu che dici?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pure io. Ma com'è morta la vecchia conciergerie (da piccolo amavo vedere sia il portiere che il receptionist) è possibile che il ruolo del receptionist diventerá di supervisione

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Come Calcolare le commissioni d'albergo

Cari amici e carissimi lettori, è una gioia per me vedere l’affetto che nutrite per il mio blog.  Dopo gli articoli come “Prepagamento e acconto” e “Capire la caparra e l’acconto” cercheremo di fare chiarezza anche sulle commissioni che tanto ci interessano nei rapporti con le OTA, i Tour Operator e le Agenzie di Viaggi. In maniera molto semplicistica, la commissione rappresenta la percentuale che va riconosciuta a un intermediario. A questo importo va scorporata l’iva. Ma andiamo per gradi e facciamo qualche esempio pratico:
Supponiamo che abbiamo concordato con un’agenzia di viaggi una commissione del 9%e da questa abbiamo ricevuto prenotazioni per un valore di1000 euro(consideriamo una cifra tonda). Le domande sono:     Quanto ha guadagnato l’hotel?    Quanto ha guadagnato l’agenzia di viaggi?Per sapere quanto ha guadagnato l’hotel o l’agenzia di viaggi bisogna tener presente il tipo di accordo che è stato stipulato preventivamente tra le parti poiché il conteggio della commi…

Pre-pagamento o pre-autorizzazioni?

Ricordate la novità che vi accennavo al post di qualche giorno fa? Potete rivederlo cliccando qui. In ogni modo oggi parliamo di un tema, croce e delizia di chi lavora al front office. Come sempre voglio leggere i vostri commenti per essere sempre più utile. 

Tema di oggi?  Preautorizzazioni.


Supponiamo arrivi una prenotazione alla quale dovete verificare la copertura della carta di credito per diverse ragioni, come vi comportate? Esistono diversi modus operandi che seguono una loro logica ben precisa, tuttavia nel corso degli anni e per esperienza diretta mi sento di suggerire la pre-autorizzazione al pre-pagamento.
Quando preferire la pre-autorizzazione al pre-pagamento.

 üA differenza del pre-pagamento, la pre-autorizzazione è un blocco temporaneo di un importo specifico la cui autorizzazione viene data dal circuito di carte di credito oppure dalla banca di riferimento. L’importo pre-autorizzato non viene prelevato ma soltanto bloccato.

üNon è un addebito. Ciò permette in fase di check-o…

Il primo "panel" non si scorda mai

Ricordo con piacere il giorno della telefonata: faceva un freddo cane ed ero in stazione.
- Dottor Colella ? Forse sarà stato il freddo, forse il mio cronico debito di sonno, ma realizzai solo dopo un po di tempo che "Dottore" si riferiva a quel pezzo di carta incornciato a casa dopo anni di studio e di strane mattine con l'acidità di stomaco. - Si, pronto? - dissi io ancora stordito -Sono Enzo Aita..... A questo punto credetemi ma il senso di stordimento si era fatto maggiore.  Venni invitato a fare il moderatore del Panel assieme al mio carissimo amico Domenico de Vanna. Decisamente chiamarmi Sabato mi ha aiutato fare coppia con Domenico, tant'è che nei giorni a venire venimmo chiamati la coppia Weekend.
Francamente credo ancora oggi che ci sia stato un errore. Un piacevole errore direi.   Vi risparmio quello che è successo nei giorni antecedenti al Panel ma una cosa voglio dirvela: sapete cosa fa grande un evento?
LO SPIRITO DEL TEAM.
PRIMA:
Simone Puortoche mi inv…